NUMEROLOGIA-NUMERO 6


Donandoci tutte le qualità già elencate ( 1-4 ), Dio non poteva limitarsi ai sensi e alla voglia di scoprire nuovi orizzonti (5), ma ha voluto rafforzare il tutto con l’Amore Familiare.

L’energia del numero 6 ci eleva.

Vuole ricordarci che non ha senso accumulare beni materiali e arricchire la nostra conoscenza, se non condividiamo le nostre ricchezze, interiori ed esteriori con chi è legato al nostro cammino terreno: 

Le persone a noi care.

L’amore di cui sto parlando non è quello della coppia, a quello corrisponde il 2, bensì un amore più affettuoso…Quello incondizionato, che si prova verso un figlio, i genitori, un fratello, o semplicemente l'amico del cuore.

La vibrazione propria che corrisponde a questo numero è quindi quella della nutrice.

Se equilibrata, riconoscerete in una persona con quest’energia un essere generoso, capace di creare intorno a sé un ambiente caldo e confortevole, che ama cucinare per voi e si allieta di ogni vostra visita. Saprà ascoltare i vostri bisogni, dividerà con voi ciò che ha, e con pochi ingredienti, come per magia, vi saprà imbandire un banchetto da Re.  

Al negativo:                                                          

Dovrete rileggere i difetti dei numeri precedenti, dato che 6 è il derivato del doppio 3, dell’1 e cinque e del due e quattro. A questi dovranno aggiungersi la tendenza a “far bella figura a tutti i costi”, cercando di mettere in ombra gli altri, perchè si è il solo a voler brillare.                                                                                                               

Potenziato:

Se il 6 non desidera utilizzare le qualità positive sopra elencate, creando una famiglia propria, si denota l’esasperazione dei suoi pregi:

La generosità diverrà avarizia.

Il desiderio non vissuto di “fare per gli altri”, potrebbe eccedere in una psicosi da workaholic.

Il non poter nutrire si riversa sulla tendenza all’obesità o, ancora più frequente, all’anoressia.

Il non voler donare il vero calore umano porta al tradimento e ai sotterfugi verso chi gli è più vicino.